Bikepride. Arrivano i barbari, in biziclatta (bicicletta)

bikepride_copertina

Bologna, 6 mag. – Domenica prossima, 11 maggio, torna per le strade di Bologna il Bikepride, la manifestazione dell’orgoglio ciclistico giunta alla quarta edizione. Quest’anno il tema della sfilata, che partirà da piazza Maggiore, sono le “invasioni barbariche“. Sono attesi ciclisti con lunghe trecce vichinghe, elmi con le corna e biciclette simili a dei knarr vichinghi, le lunghe navi con cui gli uomini del nord solcavano i mari in cerca di territori da saccheggiare.

Il riferimento dei ciclisti bolognesi ai popoli del nord è però sicuramente più pacifico. Nel Nord Europa infatti la cultura della bicicletta è sempre più diffusa per questo il Bikepride “simulerà la calata di una civiltà nordeuropea misteriosa e bizzarra che si sposta solo in bicicletta!”.

Il concentramento è previsto alle 14 in piazza Maggiore: lì ci si potrà truccare (i bimbi, soprattutto) e agghindare per la sfilata. Sarà allestita anche una officina per la riparazione delle biciclette. Intorno alle 15 è previsto l’arrivo dei cortei di bici provenienti da Castenaso, Castelmaggiore, Casalecchio, San Lazzaro, Calderara di Reno e Borgo Panigale. Dopo partirà il corteo che toccando Piazza VIII Agosto terminerà in via del Lavoro, al parco Parker-Lennon, dove si terrà la festa conclusiva.

Con Simona Larghetti, di Salvaiciclisti, abbiamo parlato dell’iniziativa e di quanto sia costata, soprattutto a lei, in termini “fisici”.

L’orgoglio corre su due ruote

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.