Big della cultura schierati pro Merola. Anche Fresu e Lucarelli tra le firme

Bologna, 14 giu. – Biografilm, Arci, Arcigay, Estragon, Ateliersi, Teatro dell’Argine e altri centri culturali di Bologna si sono schierati pro Merola in vista del ballottaggio. Una cinquantina fra registi, attori, musicisti, scrittori, operatori culturali hanno firmato un appello intitolato Per una cultura libera e plurale il 19 giugno scegliamo Virginio Merola. Fra loro anche Paolo Fresu, Carlo Lucarelli, Grazia Verasani, Stefano Nosei.

“Oggi Bologna è al bivio”, scrivono, indicando due possibili scenari. Se vincesse Merola, si potrebbero “censire pregi e difetti delle politiche che si sono fatte – prevedono – sapendo però che questa è la scelta che ci consente di progettare percorsi di innovazione“. Se vincesse Borgonzoni, “dovremmo scontrarci con un atteggiamento chiuso fondato sulla paura“, paventano.
Di qui la loro scelta di sostenere l’attuale sindaco, chiedendo di fare altrettanto “a chi ci è vicino e ci sostiene”, concludono.

Appello cultura per Merola con firme

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.