Bernardini: “Irregolarità nella conta dei voti, intervenga anche la Procura”

manes bernardiniBologna, 13 giu. – “Chiedo ai magistrati competenti di fare un controllo su tutte le liste,  e a questo punto si muova anche la procura“. Così Manes Bernardini dopo aver denunciato una serie di “errori macroscopici” nella compilazione dei verbali delle sezioni elettorali durante la notte elettorale del 5 giugno.

Questa mattina al microfono di Radio Città del Capo, Bernardini ha raccontato di aver verificato tutti i verbali delle 445 sezioni elettorali e di aver trovato almeno 641 voti mancanti per la sua lista. Voti “perduti” che ora Bernardini chiede di verificare ricontrollando ogni verbale di seggio. “Se in una pagina mi dici che Bernardini ha preso 34 voti, nella pagina riassuntiva non mi puoi scrivere 17. Vale per me ma anche per tutti gli altri candidati. Evidentemente alcuni presidenti di seggio non sono stati all’altezza del loro compito. Sono pronto a fare tutto quel che serve per risolvere la questione”. Il che vuol dire un esposto in procura e un possibile ricorso al Tar.

Per l’ex leghista, che con Insieme Bologna ha incassato 18 mila voti (il 10% delle preferenze dei bolognesi), il ballottaggio si deciderà sul filo del rasoio: “Finirà 49 a 51, ma non so per chi, né per chi voterò“. Di certo, ragiona Bernardini, l’arrivo dei big del centro destra nell’ultima settimana di campagna – Salvini compreso – farà perdere voti alla leghista Borgonzoni. Cosa voterà il candidato sindaco di Insieme Bologna? “Andrò sicuramente a votare, ma non ho ancora deciso, sceglierò all’ultimo secondo”.

Comunque Insieme Bologna nel prossimo consiglio comunale sarà una forza d’opposizione. A partire dal Passante di mezzo, che Bernardini non vuole. “Il sindaco Merola dalla mattina alla sera ha cambiato idea e messo nel cassetto il passante nord. Ci deve dire perché”.

La Procura di Bologna non aprirà d’ufficio un fascicolo sugli errori nello scrutinio dei voti al primo turno delle elezioni amministrative denunciati dal candidato a sindaco di Insieme Bologna Manes Bernardini. Prima di muoversi la magistratura aspetterà di ricevere l’eventuale esposto sulla vicenda, anche perché l’impressione è che gli eventuali errori siano stati commessi in buona fede, e che siano stati causati dalla confusione creata dalla possibilità del voto disgiunto e dalla doppia preferenza di genere.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.