Bernardini apre alla Lega: “Pronti all’apparentamento”

Bologna, 8 giu. – Sembra a senso unico la disponibilità all’apparentamento espressa oggi da Manes Bernardini di Insieme per Bologna, in direzione di Lucia Borgonzoni della Lega Nord. Lui stesso ha detto che spiegherà i dettagli domani in una conferenza stampa, ma su Facebook, pur non facendo nomi, un suo commento non lascia dubbi. Qui Bernardini ha pubblicato la nota diffusa alla stampa con cui propone l’apparentamento formale sulla base di 5 proposte – “Passante, Stadio, azioni Hera, periferie e trasparenza nella formazione della Giunta” – a cominciare dallo stop al passante di mezzo. Stefano Sermenghi, sindaco Pd di Castenaso che con l’ex leghista ha un feeling di vecchia data, ha lasciato il suo like, ma ci sono anche molti commenti di disappunto all’insegna del “Merola mai”. Poco dopo, arriva la risposta del fondatore di Insieme Bologna: “Leggete bene e vedrete una sola ed unica destinataria per evidenti ragioni programmatiche”. L’offerta di apparentamento, insomma, è rivolta a Borgonzoni e non a Merola, che di fatto non potrebbe accettare alcuni dei paletti fissati da Bernardini a partire dal “blocco del Passante di mezzo con l’apertura di uno studio di fattibilità su progetti alternativi”.

Bernardini ha superato quota 10% il 5 giugno, con 18 mila preferenze ricevute.

Disponibili al confronto ma non crediamo negli apparentamenti “perché dobbiamo mantenere la parola data ai cittadini ai quali abbiamo fatto promesse ben precise in campagna elettorale”. “Insieme Bologna ha ottenuto un risultato importante che rispettiamo”, dice la sfidante di Merola, “su alcune criticità della nostra città le soluzioni proposte non sono in contraddizione”.
Bernardini – forte del 10,44% dei consensi al primo turno – nel pomeriggio aveva proposto, rivolgendosi a entrambi i candidati, “un apparentamento a tutti gli effetti di legge sulla base di un accordo trasparente su alcuni punti programmatici”.

Resta in silenzio sul ballottaggio il bolognese Gianluca Galletti, esponente dell’Udc e ministro dell’Ambiente: “Su Bologna non parlo, ho la bocca cucita”, ha detto oggi, dopo aver tessuto più volte le lodi di  Bernardini in campagna elettorale.

Proprio a Bernardini e alla Coalizione civica guidata da Federico Martelloni saranno indirizzate alcune proposte da parte di Virginio Merola domani, quando il sindaco uscente sarà al mercato di San Donato per quella che ha chiamato a mobilitazione per sostenere la sua candidatura il 19 giugno.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.