Aula C. Il Riesame decide il sequestro

Bologna, 8 apr. – Il tribunale del Riesame ha accolto il ricorso della Procura di Bologna per il sequestro preventivo dell’Aula C, nella facoltà di Scienze politiche. Lo spazio, ritenuto occupato, è frequentato da tempo da persone di area anarchica. Nel fascicolo dei Pm Antonello Gustapane e Antonella Scandellari sono indagati in 11 per invasione di edifici. L’appello della Procura è arrivato dopo che il Gip aveva negato il sequestro, che ora potrà essere eseguito.

L’aula C è da tempo al centro di polemiche e delle lamentele di residenti della zona, in Strada Maggiore. Nel rigettare la prima istanza della Procura, il Gip Gianluca Petragnani Gelosi aveva valutato che non ci fosse reato, ma che si potesse al massimo parlare di violazione di norme e regolamenti interni all’università. Il Gip ricordava infatti che fu la stessa facoltà, nel 1995, a concedere lo spazio ad attività culturali, prevedendo un regolamento per disciplinarne l’utilizzo. Nel ricorso, i Pm sottolineavano invece che nella situazione in atto si realizza una vera e propria invasione di edifici da parte di persone in gran parte estranee a coloro che sarebbero, in teoria, abilitati ad accedervi. Persone che si introducono quando vogliono, in modo del tutto arbitrario, per occupare l’immobile e le aree circostanti, per lo svolgimento di attività non solo completamente estranee all’università, ma anche illecite. Gli indagati sono assistiti dagli avvocati Ettore Grenci e Elia De Caro.

(ANSA)

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.