ArtRockMuseum, suoni nuovi a Palazzo Pepoli. Intervista ai JoyCut

14 mar. – I JoyCut sono una delle più longeve esperienze musicali bolognesi, capaci da oltre un decennio sinonimo di coniugare l’intransigenza più sperimentale ai canoni del mercato musicale ad un’innata vocazione internazionale, che negli anni li ha resi protagonisti di festival e tour in tutto il mondo.

Lo storico trio electro-post rock felsineo ha fatto tappa quest’oggi nei nostri studi prima dello showcase pomeridiano a Palazzo Pepoli all’interno della rassegna ArtRockMuseum: il frontman Pasquale Pezzillo ha raccontato ai microfoni di Cotton Fioc il futuro della band (un album, forse in uscita nel 2018) ed il recente passato, tra cui una prestigiosa partecipazione all’ultima edizione della Biennale Musica di Venezia con Komorebi, progetto partorito dalla loro fascinazione per la cultura orientale ed ideato durante un tour in Cina e Giappone.

I ragazzi pare si siano davvero innamorati del paese del Sol Levante, tant’è che hanno recato in dono alla redazione una gradita bottiglia di sakè: tra un kanpai e l’altro, ascolta il podcast dell’intervista a Pasquale e soci. Inoltre, non perderti la replica di un estratto del loro live domenica mattina, attorno alle 11.30, all’interno di Cotton Fioc Sunday.

      Intervista a Pasquale Pezzillo - Joycut

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.