Artificieri alle poste di via Saliceto. “C’è un ordigno artigianale”

poste via salicetoBologna, 7 giu. – “C’era quello che sembrava un bidone di candeggina, con intorno un filo elettrico, una piccola scatolina e dello scotch nero”. Questa mattina l’ufficio delle poste di via Saliceto è rimasto chiuso per un paio di ore. Sul posto per un sospetto pacco bomba carabinieri, polizia, esercito e i vigili del fuoco.

L’ufficio è rimasto chiuso dalle 8 fino a poco dopo le 10, e così via Saliceto, transennata per due ore e ora riaperta regolarmente al traffico.

Il 19 maggio l’ufficio postale di via Saliceto era stato preso di mira da un’azione di boicottaggio poi rivendicata dal sito informa-azione, punto di riferimento per l’area anarco-insurrezionalista italiana. Lo sportello bancomat dell’ufficio era stata siliconato, e così le serrature della filiale. Motivo della protesta l’azione di Air Mistral, piccola compagnia aerea del gruppo Poste Italiane che si occupa del rimpatrio dei migranti espulsi. Sempre sullo stesso sito si cita un’azione che sarebbe avvenuta tra il 23 e il 24 maggio dove ad essere presi di mira sono stati altri due uffici postali a Bologna colpiti con mazze e vernice che avrebbero messo fuori uso i bancomat.

Non ci sono rivendicazioni, né si conoscono i dettagli dell’azione degli artificieri. Non è chiaro se l’oggetto avesse potenzialità esplosiva o infiammabile e comunque non c’è stato un innesco. Il ritrovamento è avvenuto prima dell’apertura al pubblico. La tanica, contenente benzina, è stata rimossa e sequestrata. All’oggetto, con nastro adesivo nero, era stata legata una sveglia e alcune batterie, ma sembra non ci fosse un innesco. Potrebbe essere dunque stato un atto dimostrativo. Le indagini dei carabinieri sono coordinate dal gruppo ‘terrorismo’ della Procura di Bologna, guidato dal procuratore aggiunto Valter Giovannini.

Vicino all’ufficio postale c’è la scuola d’infanzia Ceccarelli. Per tranquillizzare i genitori le maestre hanno deciso di portare i bambini in gita al vicino all’ippodromo. Il Comune precisa che non c’è stato nessun ordine di evacuazione e che la situazione è sempre rimasta sotto controllo. I bimbi, fa sapere il Comune di Bologna, rientreranno a scuola per pranzo.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.