Amnistia, Oblio, Censura. Tre installazioni per la Liberazione

A-Laboratorio-di-fotografia-a-cura-di-Simone-Martinetto-Foto-di-Alessandra-Gandolfi-DSC_5522

Bologna 22 apr. – Il Progetto Voci giunge alla sua terza edizione e inaugura Punto a capo, un percorso espositivo in tre spazi diversi che sarà aperto al pubblico dal 25 al 29 aprile. L’Istituto Parri, l’Accademia di Belle Arti, il MAMbo, il Teatro del Pratello e l’Università Primo Levi hanno collaborato per la nascita della mostra ospitando sei mesi di laboratori didattici per gli studenti. L’esito di questi laboratori  ha portato alla luce le esposizioni, che si svilupperanno su piani artistici diversi, sono infatti previste azioni performative, proiezioni, letture dal vivo e interventi musicali. Questa edizione vedrà coinvolta anche la Cineteca di Bologna e il Conservatorio G.B. Martini.

Sarà un’esperienza  in 3 allestimenti disposti in 3 diversi spazi d’esposizione dentro le mura, attraverso i quali si percorreranno diversi momenti del 900, puntando i riflettori su tre concetti: amnistia del 1946, della quale di occuperà l’Accademia di Belle Arti, l’oblio/censura del 1976 destinato al Mambo e l’amnesia attuale presso l’Istituto di storia Parri ER.

Punto a capo si pone come obiettivo l’incontro tra le diverse generazioni attraverso percorsi partecipati dove far riflettere attivamente sulla memoria e facendo ripercorrere la storia cercando di capire le motivazioni e le dinamiche che portano a dimenticare individualmente e collettivamente.

La città si prepara a fare i conti col passato, “un passato remoto ma presente e vivo nei problemi reali della vita di ogni giorno, nella democrazia italiana, nelle relazioni internazionali ” ha detto oggi Luca Alessandrini Direttore dell’Istituto storico Parri ER “Viviamo in un’epoca di presentismo, i fili che uniscono la storia servono non a soddisfare una curiosità, ma per per capire il mondo, partendo da oggi, ricostruendo il passato per capire cosa sta accadendo.”

L’ingresso alle installazioni sarà libero e aperto a tutti dalle ore 14 alle ore 18. Ogni giorno alle ore 16 è prevista la partenza dall’Accademia per un percorso guidato gratuito senza bisogno di prenotazione che percorrerà gli spazi dedicati alla mostra.

Ascolta le interviste a Luca Alessandrini e al regista Paolo Billi direttore del Teatro del Pratello realizzate da Piero Santi.

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.