Amministrative. Bugani: “Serve una riflessione nel M5s, anche sul doppio mandato”

Bologna, 12 giu. – I Cinque Stelle sconfitti nel voto amministrativo, titolano questa mattina tutti i quotidiani. “Le cose sono andate secondo le aspettative – commenta Massimo Bugani, capogruppo del M5s a Bologna – I casi di Roma e Torino sono particolari e ci hanno molto illusi, ma la verità è che il Movimento localmente è spesso tagliato fuori se destra e sinistra non si dividono. Ora dobbiamo fare una riflessione. E visto che si avvicinano le elezioni politiche dobbiamo riflettere sulla regola del doppio mandato. Un vincolo che ha fatto da freno a molti. C’è chi non si è ricandidato, ad esempio è successo a Mira con il sindaco uscente Alvise Maniero. E’ rimasto fuori da queste amministrative per giocarsi una chance in parlamento”.

Insomma, secondo Bugani una regola che localmente sta creando problemi ai 5 Stelle, che si trovano con candidati “congelati”, magari in attesa di candidarsi alle politiche. Oppure, spiega con eletti molto conosciuti e apprezzati ma impossibilitati a ricandidarsi per una terza volta. “Se noi fra 4 anni candidassimo a Bologna Marco Piazza – ipotizza il pentastellato – avremmo un nome fortissimo. Per questo dico che dobbiamo pensarci”. Non ho soluzioni – precisa Bugani – sto solo scattando una fotografia della situazione”. Piazza, che siede in Comune assieme a Bugani, è al secondo mandato e quindi non potrebbe più candidarsi stando alle regole attuali che si sono dati i 5 Stelle.

Sul risultato dei 5 Stelle a Parma (sotto il 5%) Bugani invece parla di “risultato anche qui atteso. Il Movimento 5 Stelle in città ha bisogna di rinascere e ricostruirsi”.

      Massimo Bugani - M5s

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.