Ambrogio Dionigi il portavoce della campagna elettorale di Merola

ambrogio dionigi merolaBologna, 22 gen. – Sarà Ambrogio Dionigi il portavoce del sindaco di Bologna, Virginio Merola, durante la campagna elettorale per la riconferma alla guida di Palazzo D’Accursio nel 2016. A dare l’annuncio è stato lo stesso Merola, incontrando la stampa oggi al termine del Consiglio comunale. Dionigi, 30 anni e una laurea in Giurisprudenza, nel 2011 fu stretto collaboratore di Amelia Frascaroli nella campagna per le primarie in cui l’attuale assessore al Welfare, sostenuta da Sel, sfidò Merola. Classe 1985, Dionigi ha lavorato per cinque anni come legale in uno studio bolognese. Ha conseguito un master presso la Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno in Amministrazione e governo del territorio. E’ stato consulente per diverse organizzazioni del Terzo settore e aziende locali per le quali si è occupato di definire processi di riorganizzazione predisponendo modelli organizzativi e codici etici.

Pochi mesi dopo la campagna elettorale del 2011 Dionigi fu nominato nel Cda dell’Istituzione per l’inclusione sociale, ma alla fine Merola tornò sui propri passi: decisive le polemiche sollevate dalle opposizioni, essendo Dionigi all’epoca (poi si sposarono) fidanzato con la figlia di Frascaroli. “Ho convenuto con Dionigi che è opportuno il ritiro della sua candidatura”, spiegò Merola. “Sono in linea con quanto dichiara il sindaco. Grazie a tutti per l’attenzione”, fu il commento di Dionigi.

“Non ha parentele con l’ex rettore dell’Alma Mater”, scherza oggi Merola presentando il nuovo portavoce alla stampa. Il 30 enne comincerà la nuova esperienza a partire da lunedì, come “portavoce per la campagna elettorale e per il comitato a sostegno della mia ricandidatura”, scandisce il sindaco. “Per me è una buona notizia, perché conferma un lavoro comune che abbiamo iniziato all’inizio di questo mandato- sottolinea il sindaco- e perché consolida la prospettiva di continuare a lavorare insieme anche per il futuro della nostra città”.

Tra l’altro, la notizia “capita che la diamo il giorno prima delle primarie del 2011- segnala il sindaco- che si svolsero il 23 gennaio. Capita, ma è simbolico perché conferma che abbiamo fatto un lavoro prezioso, che è stato utile per la città e anche per mantenere aperta e consolidare un’idea di centrosinistra come possibilità di unità nel governo di Bologna”. Il compito di Dionigi, aggiunge Merola, sarà quello di relazionarsi con i media, “con i cittadini e con l’opinione pubblica sulle scelte che costruiremo da qui in avanti per il nostro programma elettorale e per le iniziative necessarie”.

“Ho scelto Ambrogio perché lo conosco e credo mi possa davvero dare una mano. Ha le competenze per farlo”, dice il sindaco di Bologna, Virginio Merola, presentando il suo portavoce per la campagna elettorale, Ambrogio Dionigi. Il primo cittadino, però, ammette che la scelta del nuovo collaboratore, molto legato all’assessore Amelia Frascaroli, “sarà un passo in avanti sul fatto di consolidare la coalizione” da costruire in vista delle elezioni del 2016. “Penso che Ambrogio sia una persona autonoma, per questo l’ho scelto e continueremo nel lavoro per consolidare la coalizione”, dichiara Merola. Però “terrei distinte le due cose. Tengo molto- sottolinea il sindaco- alla possibilità di scegliere i miei collaboratori senza pressioni politiche di ogni parte, come ho già dimostrato tempo fa con la scelta degli assessori”. Intanto, “è un fatto importante che ci ritroviamo dopo esserci sfidati alle primarie del 2011″, continua il sindaco: “Abbiamo verificato in questi anni la possibilità di lavorare insieme e per me è un salto ulteriore in avanti il fatto che questa volta, senza primarie ma con le elezioni vere, Ambrogio abbia accettato di fare il mio portavoce”. Cinque anni fa Dionigi lavorò nello staff di Frascaroli, che ancora sembra non aver sciolto le riserve su un suo impegno diretto al fianco di Merola in vista del 2016 . Frascaroli “è molto impegnata sui temi dell’emergenza abitativa e dei diritti sociali, continua normalmente il nostro lavoro- afferma il sindaco- con in più la volontà di costruire insieme la prossima campagna elettorale”. Insomma “un passo alla volta. Penso di poter contare su Amelia comunque”, aggiunge Merola.

Merola annuncia anche che presenterà il suo comitato elettorale “ampio e compiuto nella prima settimana di febbraio”. . Allo stesso tempo “stiamo cercando una sede elettorale”, aggiunge il sindaco. La “base” infatti non sarà in via Val d’Aposa, come nel 2011: l’ipotesi è stata giudicata troppo onerosa. “Apriremo in trasparenza una campagna per la raccolta fondi. Ribadisco che non accetterò contributi anonimi, come da impegno preso- conclude il primo cittadino- e insieme ad Ambrogio cominciamo a costruire le relazioni necessarie per completare il comitato e definire i contenuti principali di quello che vogliamo comunicare alla città”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.