Addio Passante Nord? Il ministero ai Comuni: mettetelo per iscritto

Bologna, 4 nov. – L’alternativa al Passante Nord “é in contrasto con gli accordi sino ad oggi sottoscritti, i quali hanno sempre visto il Passante nord quale soluzione per risolvere le problematiche del nodo di Bologna”. E’ la riposta – riferisce l’agenzia Dire – che il ministero delle infrastrutture ha dato ieri sera alla missione degli amministratori bolognesi, a Roma per convincere Graziano Delrio sulla necessità di archiviare in maniera definitiva il Passante nord e valutare il progetto alternativo. Presenti al tavolo, oltre ai tecnici ministeriali e a Società austrade, il sindaco di Bologna Virginio Merola, l’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini, l’assessore comunale Andrea Colombo e a quello metropolitano Irene Priolo. Assente il ministro.

Gli uffici del ministero e Autostrade hanno anche evidenziato “la necessità di formalizzare” l’abbandono del progetto del Passante da parte degli enti locali. La riunione è stata aggiornata e si terrà un nuovo round entro fine 2015. “Abbiamo portato ufficialmente a ministero ed Autostrade la posizione compatta degli enti locali già annunciata alla città nei giorni scorsi- spiega l’assessore bolognese alla mobilità Andrea Colombo- chiedendo di studiare un progetto di ampliamento in sede di A14 e tangenziale con forti mitigazioni ambientali e adeguate opere di adduzione”. Fatto questo primo passo, “ci reincontreremo prima di Natale per proseguire il confronto”, aggiunge Colombo.

Intanto, alla Camera i deputati M5s e Sinistra Italiana (tra cui Pippo Civati) hanno presentato un’interrogazione a Delrio sul Passante nord, facendo pressing perché il ministro sposi il progetto alternativo. Nel testo si chiede infatti se, alla luce della decisione di Regione, Comune e Città metropolitana di archiviare l’opera, “pur garantendo la necessità di risolvere le problematiche legate alla viabilità e alla sicurezza stradale, il ministro non ritenga doveroso prendere in esame soluzioni alternative al progetto del Passante autostradale nord, che possano comportare un evidente risparmio sia sotto il punto di vista economico che ambientale”. Per questo, i deputati M5s e Si chiedono a Delrio se “non consideri indispensabile coordinarsi opportunamente con gli enti locali coinvolti dall’opera in merito alle procedure e ai progetti che verranno realmente presi in esame, soprattutto in occasione della valutazione di impatto ambientale e in nome dei reali interessi della collettività”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.