Addio Parco Nord. La Festa dell’Unità va all’Unipol Arena

Bologna 1 apr.- Dopo 42 anni la festa dell’Unità di Bologna dice addio al parco Nord. La prossima festa provinciale si terrà all’Unipol arena a Casalecchio di Reno.

La nuova festa, che durerà 24 giorni, tre in meno dello scorso anno, si terrà  all’interno e all’esterno del palazzetto dello sport di Casalecchio di Reno nel solito periodo, a partire dalla fine di agosto. A spingere allo storico passo la rottura con i nuovi gestori del parco nord, la Publieventi di Ferrara: troppo esose le richieste economiche e incompatibili le strutture già montate col format richiesto dalla festa provinciale. Così i democratici si sono guardati in giro e hanno trovato un’alternativa migliore già per l’edizione 2016 della festa: circa 150.000 euro per l’affitto e le utenze, una “cifra molto più bassa di quella richiesta per il Parco nord”, spiega il responsabile delle feste Fabio Querci, che ha dato l’annuncio oggi insieme al segretario provinciale Francesco Critelli in una conferenza stampa convocata appena ieri sera in un bar del centro. Prima, hanno aspettato il via libera dei responsabili degli stand e dei volontari.

Per il sindaco di Bologna, Virginio Merola, è “un scelta assennata”. In fondo, spiega Merola, “bisogna ragionare in ottica di città metropolitana, da Casalecchio ci separa solo un cartello stradale”.

 

“La proposta di Merola di fare un bosco al parco nord? Non ha influito- assicura Critelli- questa era una scelta che stava maturando da tempo. L’idea del bosco ci piace e la condividiamo, sarebbe anche stata anche compatibile con una festa campestre come la nostra”. All’Unipol arena “faremo una festa dedicata alle famiglie, ancora più bella, curata ed accogliente”, assicura da parte sua Querci.

Quella che parte oggi ” è una sfida- sottolinea Critelli- dovremo fare in modo di fare qualcosa di ancora più bello. Tra l’altro avremo un risparmio importante che ci consentirà di fare investimenti sulla festa”. La nuova festa dell’Unipol arena, che sfrutterà anche i parcheggi (si mangerà all’aperto), avrà a disposizione un’estensione di spazio sostanzialmente identica a quella del parco Nord, con libreria e spettacoli all’interno del palazzetto. Soprattutto, “sarà una festa caratterizzata dai grandi eventi di spettacolo nazionali”, assicura Querci. Quanto al fatto che si svolgerà in una zona più lontana rispetto al centro città, “ci faremo carico di potenziare il trasporto pubblico come sempre”, assicura Critelli. I democratici pensano però anche al destino del parco nord, alla cui manutenzione hanno contribuito con “svariati milioni di euro” in questi anni. “Abbiamo sempre offerto un servizio alla città, non solo tre mesi all’anno. L’auspicio è che coi nuovi gestori tutto ciò possa avere un seguito”, è la raccomandazione del segretario. (DIRE)

foto in home agenzia Dire

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.