“Accogliere i migranti”, ma Minniti non firma la petizione

Bologna, 11 sett . – Nella sala “Vittime del Mediterraneo” della Festa dell’Unità di Bologna arriva l’ex ministro Pd Marco Minniti. E arrivano anche le magliette rosse a sostegno della campagna Welcoming Europe, petizione europea che chiede di assistere i migranti e di bandire le discriminazioni contro coloro che dimostrano solidarietà a profughi e richiedenti asilo. Ma Minniti, esponente di primo piano del Pd nonché ex ministro dell’Interno, dopo aver letto la petizione ha preferito non firmare. E’ successo ieri sera, nella giornata di chiusura della Festa dell’Unità di Bologna.

“Sono state 807 – ricorda Libera Bologna, una delle realtà che stanno sostenendo la petizione – le firme raccolte da PrendiParte, Chiesa Metodista Valdese, Radicali Italiani e Libera Bologna in occasione del banchetto a sostegno della campagna Welcoming Europe che si è tenuto nello spazio di Libera all’interno della Nuova Festa de l’Unità di Bologna. Marco Minniti è stato invitato dopo il dibattito nello spazio della campagna, ma ha deciso di non firmare l’appello delle tante associazioni e realtà che la stanno promuovendo”.

“Abbiamo sottoposto la petizione a Minniti, che ha preferito non firmare riservandosi di valutare la proposta. Una firma sarebbe importante perché il Pd sul tema immigrazione è da tempo ambivalente”, spiega Zeno Gobetti, presidente dei Radicali di Bologna.

Tre i punti toccati da Welcoming Europe, lanciata sei mesi fa: “Salvare vite non è reato – Vogliamo decriminalizzare la solidarietà”,”Liberi di accogliere i rifugiati – Vogliamo creare passaggi sicuri”, “I diritti umani sono inviolabili – Vogliamo proteggere le vittime di abusi”. A firmare la petizione, poco prima del rifiuto (a scopo valutativo) dell’ex ministro dell’interno Minniti, è stato invece un altro ex ministro, questa volta dell’ambiente, il bolognese Gian Luca Galletti. A dare sostegno alla petizione anche l’assessore alla sicurezza del Comune di Bologna Alberto Aitini.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.