A teatro con il pane: ecco “Tutto quello che so del grano”

tutto-quello_-ph-s-vaja_dsc02347

 

Bologna, 7 nov. – “Io credo che gli elementi primari siano un patrimonio collettivo dell’umanità: quando parliamo di grano o di terra o di fango abbiamo tutti molti pensieri, è qualcosa che in qualche modo conosciamo anche attraverso la memoria della nostra specie.” Così Stefano Pasquini, ospite a Solaris, riflette sull’elemento centrale in “Tutto quello che so del grano”, ultima creazione con il Teatro delle Ariette, spettacolo andato in scena in debutto nazionale nella Stagione del Teatro delle Briciole di Parma il 4 e il 5 novembre.

A fare da elemento centrale in questo spettacolo, una lettera scritta e una focaccia “preparata dal vivo” in scena.”Il nostro teatro da tanti anni è intrecciato con il fatto che io e Paola siamo anche agricoltori e viviamo in campagna”. L’elemento della preparazione del pane nella performance ci può aprire ad una riflessione più ampia, per esempio, sulla condizione e sulla divisione delle risorse nella realtà odierna, sulla possibilità di una agricoltura di tipo sostenibile, su una condivisione delle risorse stesse.

E un ampio spazio al concetto di condivisione è stato dato a questa performance che, domenica 6 novembre, si è trasformata in un evento teatrale collettivo in cui tutto il pubblico è stato invitato a partecipare. “In questo caso abbiamo voluto aprire questi nuovi incontri quasi ad una forma laboratoriale in cui chiediamo agli spettatori di fare qualcosa insieme a noi. Chiediamo a tutti di portare una esperienza di grano e di portarsi dietro anche una lettera. Costruire un frammento di vita, ma che vivremo assieme scambiandoci qualcosa, pensieri, emozioni. Forme diverse, possibili per incontrare lo spettatore.” In occasione dei vent’anni di attività del Teatro delle Ariette, inoltre, è stato proiettato un video-reportage sul lavoro della compagnia bolognese creato da Stefano Vaja.

Ecco cosa ci ha detto Stefano Pasquini a Solaris:


Greta Affanni

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.