A Bologna vince il sì, ma il no festeggia con un corteo e fuochi d’artificio

renzi-a-casa-bologna

Bologna, 5 dic. – Qualche minuto dopo mezzanotte e mezza sul ponte di via Matteotti a Bologna c’è stato anche chi ha sparato fuochi d’artificio. Perché se in città il ‘sì’ prevale, a festeggiare è il fronte del ‘no’. O almeno festeggiano i cinquanta militanti del sindacato Usb che hanno dato vita ad un corteo improvvisato marciando con in testa lo striscione “Renzi a casa”. Qualche colpo di clacson per le pochissime auto che a quell’ora sono in strada, per il resto nell’aria solo le urla festose e i cori dei sindacalisti di base schierati per il ‘no’. Che evidentemente scelgono di guardare il dato nazionale che dice che Renzi è stato sonoramente sconfitto.

Mazzanti: “Il no era nell’aria, il gruppo dirigente del Pd non ha voluto vederlo”

Referendum. A Bologna vince il Sì di misura. Affluenza al 76%

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.